homepage organi commissioni albo normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
-
URP
Note Legali
Elenco siti tematici
Privacy policy
PRIVACY

Amministrazione Trasparente
rassegna stampa fiscale novità fiscali scadenze fiscali rassegna stampa legale contatti
Lavoro e previdenza in formato Ue
Beda Romano - Il Sole 24 Ore - pag. 24
Ieri la Commissione europea ha pubblicato una proposta legislativa per rendere più semplice la mobilità delle persone. E misure che dovrebbero facilitare l’accesso alla previdenza sociale dei lavoratori in mobilità in tutto il territorio comunitario. In 10 anni, il numero di europei che lavorano all’estero è raddoppiato a 17 milioni di persone. La proposta punta anche creare una nuova Autorità per il lavoro che avrà tre obiettivi: offrire informazioni sulle opportunità di lavoro, stage, formazione, apprendistati nell’Unione; permettere maggiore cooperazione tra le autorità nazionali in modo da assicurare che le regole europee a favore della mobilità siano conosciute e rispettate; offrire un luogo in cui risolvere le controversie e le dispute, in particolare quando a essere ristrutturata è una società presente in più Paesi membri. La nuova Autorità per il lavoro dovrebbe vedere la luce nel 2019. Obiettivo della Commissione europea è facilitare il trasferimento della protezione sociale da un lavoro all’altro e da un Paese all’altro.

| copyright ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI TRIESTE | codice fiscale: 90118670323|
| site by metaping | admin |