homepage organi commissioni albo normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
-
URP
Privacy
Note Legali
Elenco siti tematici
Privacy policy
Privacy policy

Amministrazione Trasparente
rassegna stampa fiscale novità fiscali scadenze fiscali rassegna stampa legale contatti
Responsabile dati in tribunale
Antonio Ciccia Messina - Italia Oggi - pag. 27
Un Dpo anche per la giustizia penale. Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera definitivo al decreto legislativo che attua la direttiva 2016/680 e scrive il codice italiano sulla privacy. Il decreto viaggia in parallelo con il decreto di armonizzazione della legislazione italiana al regolamento generale Ue sulla protezione dei dati. Il decreto sulla privacy giudiziaria si ispira a detto regolamento sia nell’impostazione sia nei singoli statuti. Naturalmente le norme devono tenere conto della specificità della finalità giudiziaria. Anche negli organismi giudiziari deve essere nominato il responsabile della protezione dei dati (in inglese Dpo). E’ necessario compilare il registro dei trattamenti e occorre pianificare il sistema di sicurezza degli strumenti e delle reti. Il decreto impone la tenuta dei registri del trattamento che disegnano la mappatura delle operazioni di trattamento e devono essere conservati in caso di controlli da parte del garante. La privacy giudiziaria pretende il rispetto di misure di sicurezza adeguate e la stesura di una valutazione di impatto privacy in caso di rischi elevati per la riservatezza delle persone.

| copyright ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI TRIESTE | codice fiscale: 90118670323|
| site by metaping | admin |