homepage organi commissioni albo normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
-
URP
Privacy
Note Legali
Elenco siti tematici
Privacy policy
Privacy policy

Amministrazione Trasparente
rassegna stampa fiscale novità fiscali scadenze fiscali rassegna stampa legale contatti
Ava, compensazione blindata
Daniele Cirioli - Italia Oggi - pag. 34
Con il messaggio n. 1992/2018 l’Inps riepiloga le regole operative da seguire per opporsi alle procedure di riscossione. L’annullamento dell’avviso di addebito per compensazione può avvenire solo per crediti certi, liquidi ed esigibili alla data di formazione dell’avviso stesso; non può mai avvenire, invece, per crediti maturati successivamente. La precisazione dell’Istituto risponde alle indicazioni diffuse dall’ordine dei consulenti del lavoro con il comunicato dello scorso 2 maggio. I crediti maturati dopo la formazione dell’avviso di addebito, dice l’Inps, si possono utilizzare per coprire contributi correnti oppure, in mancanza di questi, solo come pagamenti post consegna dell’avviso di addebito, senza mai determinarne, tuttavia, l’annullamento.

| copyright ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI TRIESTE | codice fiscale: 90118670323|
| site by metaping | admin |