homepage organi commissioni albo normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
-
URP
Note Legali
Elenco siti tematici
Privacy policy
PRIVACY

Amministrazione Trasparente
rassegna stampa fiscale novità fiscali scadenze fiscali rassegna stampa legale contatti
La crisi di liquidità non esonera dall’Iva
Rosanna Acierno - Il Sole 24 Ore - pag. 25
La Terza sezione penale della Cassazione conferma l’orientamento in base al quale l’omesso versamento dell’Iva è giustificabile solo in caso di forza maggiore cioè quando deriva da fatti non imputabili all’imprenditore. Con la sentenza n. 11035 depositata ieri i giudici di legittimità sostengono, pertanto, che è irrilevante la c.d. ‘crisi di liquidità’ del debitore poiché sullo stesso grava l’obbligo di accantonare le risorse necessarie per l’adempimento tributario e, comunque, di adottare tutte le iniziative utili alla corresponsione del tributo. La pronuncia conferma l’orientamento espresso in precedenti sentenze di legittimità. Dunque, è punito con la reclusione da sei mesi a due anni chiunque non versa, entro il termine stabilito, l’Iva dovuta in base alla dichiarazione annuale, per un ammontare superiore a 250mila euro per ciascun periodo d’imposta.

| copyright ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI TRIESTE | codice fiscale: 90118670323|
| site by metaping | admin |