homepage organi commissioni albo normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
-
URP
Note Legali
Elenco siti tematici
Privacy policy
PRIVACY

Amministrazione Trasparente
rassegna stampa fiscale novità fiscali scadenze fiscali rassegna stampa legale contatti
Investimenti in criptovalute al test del monitoraggio fiscale
Fabrizio Cancelliere e Federica Sgarzani - Il Sole 24 Ore - pag. 25
Le criptovalute vanno indicate nel quadro RW della dichiarazione dei redditi da presentare entro il prossimo 30 novembre. Interessati sono persone fisiche, società semplici ed enti non commerciali residenti in Italia che detengono investimenti all’estero o attività estere di natura finanziaria, suscettibili di produrre redditi imponibili in Italia. La compilazione del quadro RW è necessaria ai fini del monitoraggio fiscale, dell’Ivie e dell’Ivafe. L’investimento in criptovalute va monitorato indicando come codice di individuazione del bene il codice 14 ‘altre attività estere di natura finanziaria e valute virtuali’, mentre il campo 4 (‘Stato Estero’) può non essere compilato. L’importo da indicare corrisponde al controvalore in euro al 31 dicembre fornito dal sito utilizzato per l’acquisto della valuta virtuale. Come chiarito dalle Entrate nella risoluzione n. 56/E/2020 nel quadro RW trovano posto anche le operazioni su piattaforme peer to peer landing. Sanzioni raddoppiate per violazioni su investimenti in paradisi fiscali.

| copyright ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI TRIESTE | codice fiscale: 90118670323|
| site by metaping | admin |