homepage organi commissioni albo normativa documenti ufficiali formazione eventi modulistica link utili
-
URP
Note Legali
Elenco siti tematici
Privacy policy
PRIVACY

Amministrazione Trasparente
rassegna stampa fiscale novità fiscali scadenze fiscali rassegna stampa legale contatti
Accertamenti e debiti iscritti a ruolo non bloccano i rimborsi dei crediti Iva
Lorenzo Lodoli e Benedetto Santacroce - Il Sole 24 Ore - pag. 27
A seguito dell’articolo 145 del decreto Rilancio, fino alla fine dell’anno, gli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate e i debiti iscritti a ruolo non impediscono il rimborso dei crediti Iva a patto che questi ultimi siano garantiti. La misura viene anche esplicitata nella recente circolare n. 25/E/2020 delle Entrate. Il via libera alla compensazione va letta alla luce della sentenza n. 2320/2020 delle Sezioni unite della Cassazione che hanno risolto la questione del rapporto tra sospensione dei rimborsi Iva, da un lato, e fermo amministrativo e compensazione al pagamento dei crediti d’imposta, dall’altro. L’articolo prosegue analizzando le possibili implicazioni in caso di istanza di rimborso di un credito Iva. La Corte ha rilevato che per l’Iva il contribuente deve perň avere la copertura di una garanzia fideiussoria.

| copyright ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI TRIESTE | codice fiscale: 90118670323|
| site by metaping | admin |